Archivi tag: Web

Immagini impossibilmente invisibili e ordinaria amministrazione nello sviluppo web

Guest post da parte di un “collega” ormai immerso fino agli occhi nello sviluppo web pezzente… ehm… creazione di siti su misura a buon mercato per piccole realtà, magari ne seguiranno altri.

Sono ore che cerco di capire per quale assurdo e folle motivo solo io e un cliente non vedevamo una maledetta galleria di immagini in una maledetta pagina HTML. Il sito esiste da anni, ma solo mo’ dà il problema. Il cliente sostiene di aver solo cambiato nome alle foto. Se mente lo sgamo con git, ma purtroppo ha ragione.
Lui dice che non vede le foto, io lo confermo, ma ben presto scopro che solo io e lui abbiamo questo problema, e solo su Firefox.

Continua a leggere

Fira Sans su Google Fonts e bug di rendering di IE11

Fira Sans è un bel font, infatti l’ho usato per un sito qualche tempo fa.

L’ho buttato nelle pagine tramite Google Fonts (fonts.googleapis.com) e tutto ha funzionato bene.

O meglio, ha funzionato perché non mi ero accorto che c’erano dei bug clamorosi e catastrofici.
Catastrofici del tipo che Firefox su Linux scarica il font e non mostra il testo.

Linux è Arch Linux. Nel dubbio ho provato Firefox su Ubuntu e lì tutto funziona. Quindi ho immediatamente tentato di incolpare qualche componente di Linux, poi Firefox, poi mi sono arreso all’evidenza: Fira Sans su Google Fonts è buggato.

Continua a leggere

Come NON fare web design

Sempre parte della serie di messaggi che io e 3agle3ye ci siamo scambiati quando abbiamo costruito a mani nude quel famoso sito, ho ritrovato nei log delle chat questo:

3agle3ye: fa’ qualcosa per restringerlo!
3agle3ye: così com’è adesso è brutto!
io: Ma restringerlo COME?
io: Ah, capito!
io: Fatto sisi
io: clear: both
3agle3ye: ottimo.
io: Tieni presente che funziona così solo perché sei su windows, con quel font, con la pagina così larga, con quella risoluzione e per l’allineamento astrale di urano.

La roba in teoria andrebbe fatta seguendo gli standard e con opportuni fallback e workaround e pezze varie in modo che funzioni anche sui browser più vecchi che si vogliono supportare, in pratica eravamo allo stremo delle forze e abbiamo buttato un clear: both; che fortunosamente ha fatto funzionare quella cosa che nemmeno ricordo cosa fosse.
D’altra parte sono un programmatore estemporaneo, non un web designer.

In ogni caso qualche giorno dopo l’abbiamo sistemata in modo che funzionasse non come 3agle3ye voleva originariamente, ma almeno funzionasse degnamente sulla maggior parte dei browser.

P.s. tra un mese potrebbero iniziare ad arrivare nuovi post di questo genere sulle app javascript, visto che siamo immersi in JS fino al collo ormai, quindi stay tuned

…ma a chi parlo che nessuno mi legge!?

Accurata metafora del web developement

Continuando sull’onda degli articoli inutili e lunghi 5 righe, nonché su quella delle autocitazioni, nonché su quella degli articoli che linkano ad altri articoli e in ogni caso gli unici che qualcuno legga sono quelli senza link, di recente sono andato a rileggere i log delle chat con 3agle3ye di quando abbiamo costruito quel sito lavorando 12 ore al giorno.

Ho ritrovato questa frase, che non mi ricordavo di aver detto, probabilmente perché avevo fatto di tutto per dimenticare la disperazione associata:

Ok, ora è equalmente borkato su Chrome e Firefox sisi
Almeno li ho pareggiati, come le gambe dei tavoli

Riguardo a un problema col CSS, che funzionava nella maniera prevista su Firefox ma non su Chrome.

Scrivere CSS è come pareggiare le gambe di un tavolo futurist-dadaist-cubista animato da vita propria che scalcia continuamente come un cavallo imbizzarrito.
Questo mi porta anche a capire perché certi web developer usino, dove serve, solo i prefissi -webkit- e sventolando il dito medio non mettano -moz- o -ms- (e nemmeno -o-, ma ormai non serve più a nulla). Anzi no, visto che quella è la parte più facile. Il 90% delle volte che si usano le proprietà “prefissate”, funzionano in maniera esattamente identica con tutti e tre i prefissi ed esistono valanghe di strumenti che creano i prefissi in automatico.
Questi (fortunatamente pochi, pare) sviluppatori elitisti fanno la stessa cosa di chi costruiva siti “ottimizzati per IE6” che su qualsiasi altro browser, incluso IE7, implodevano.

E il post è completamente deragliato.

Street View è migliorato nottetempo

Avevo recentemente criticato la lentezza di Google Maps. Dopo anni e anni di stagnazione (immagino che non abbiano abbandonato il codice a sé stesso per anni, ma dal punto di vista della velocità percepita dall’utente non è cambiato nulla), forse Google si è accorta che quel lag indecente era indecente e nottetempo qualche giorno fa ha velocizzato Maps.
Lagga ancora da far schifo finché non ha caricato tutto, poi diventa tangibilmente più veloce. Ma la cosa su cui le migliorie sono più evidenti è Street View: prima sembrava di nuotare controcorrente nella melassa intervallata da sprazzi di lag estremo, ora è un demone di velocità!

Non credo che derivi da un aggiornamento di Firefox, visto che anche 3agle3ye ha confermato sbalordito questi fatti e lui è una persona indegna di rispetto perché è una persona rispettabile come molte altre e usa Chrome.

Ora, se solo Google Maps si embeddase con qualcosa di più moderno di un dannato iframe, visto che siamo nel 2015… Qualcosa come un div e del codice javascript, ad esempio…