Archivi tag: Software che non funziona

Come ottenere ebook da app Publiwide

Non so se vi siete mai chiesti come ottenere l’ebook che avete comprato, magari insieme ad un libro cartaceo da 70 €, in un formato .epub da una nota app che permette di visualizzarli solo tramite la stessa (Publiwide).

Ebbene, perché dovreste scaricare, ai limiti dell’illegalità, un file .epub invece di visualizzarlo dall’apposita app che ve lo fornisce? Semplice, perché l’app in questione fa schifo. Profondamente.

Continua a leggere

Sulla qualità del software

Di recente 3agle3ye ha, per varie ragioni, interagito con un’azienda di medie dimensioni che fa software. E con “medie dimensioni” si intende “ha più di 2 dipendenti”, e con “software” si intende ovviamente “un catorcio gestionale in VB6”, come praticamente tutte le aziende che fanno software in Italia. Il mercato dei gestionali fatti con i piedi in Visual Basic e mai veramente aggiornati dal 2004 non conosce crisi, a quanto pare.

Il software in questione è un enorme piatto di spaghetti senza commenti e ha un database da migliaia di tabelle completamente privo di ogni forma di documentazione e bisogna scrivere un altro software in grado di interfacciarsi con questo schifo. Fortunatamente il compito non tocca a me, e nemmeno a 3agle3ye.

Ciò che mi sorprende, tuttavia, è che 3agle3ye riesca a difendere questo penoso baraccone pur non avendo vincoli di parentela o amicizia con alcuno che ci lavori: sostiene infatti che è un’azienda seria in quanto è in giro da anni e ha venduto decine di migliaia di licenze per il proprio software, e che tanto “a nessuno importa l’estetica del codice” e “i veri bug fixer [sic] sono gli utenti”. Questo mi ha portato a una riflessione che ritenevo utile scrivere qui.

Continua a leggere

Resettare la password di Windows usando Linux

Stamattina, in una delle tante minuscole aziende di consulenza informatica, cioè di “supporto tecnico sottopagato”, si è verificata una scena già vista milioni di volte: un cliente entra in preda al panico col computer in mano, e piangendo e gridando e roteando i pugni in aria e sparando fulmini dalle orecchie e non so che altro, annuncia di non ricordarsi più la password di Windows e scaraventa il computer su una scrivania con una forza tale da scinderla in due. La scrivania era quella del proprietario dell’azienda, nonché unico dipendente, che con calma ieratica ha detto «Vedremo cosa si può fare.» e ha immediatamente appaltato il lavoro a 3agle3ye in base a logiche che non starò a spiegare.

3agle3ye decide di usare Mint per risolvere il problema, ma solo perché in quel preciso istante era lì di fianco e aveva una chiavetta con Mint nella mano destra.

L’intera vicenda mi è stata raccontata da 3agle3ye, ma per qualche ragione l’articolo lo devo scrivere io: vabbbbbbè…

Continua a leggere

3agle3ye vs xXxFedoraxXx

Pensavo che 3agle3ye, che talvolta riesce a far funzionare Windows con la stessa smoothness elitaria di OS X (altre volte tutto prende fuoco ed esplode, ma è secondario), sarebbe rimasto sconcertato dai combattimenti che ho dovuto ingaggiare con Linux per configurare tutto e dalla necessità di creare script, installare pacchetti e modificare file di configurazione sperduti. E infatti così è stato.

Solo che, contrariamente a qualsiasi cosa mi aspettassi da lui, ha deciso di provare ad avviare Linux col fine implicito di installarlo, probabilmente perché in quel momento Windows stava sferragliando e sputando fumo nero e chiedendo un urgente riavvio per gli aggiornamenti e cose del genere ed era tutto meno che smooth e in momenti come quelli la tentazione di vedere se l’erba del vicino è più verde viene spontanea…

Essendo che 3agle3ye si è convinto che Antergos è una distro di qualità molto discutibile e Arch è superiore ad essa in tutto e per tutto, ha deciso di scaricare Fedora.
Per perdere meno tempo a smanettare e configurare; nulla in contrario, Fedora è una distro rispettabile.

Continua a leggere