Google Maps vs. Bing Maps

Nel già menzionato sito di recente realizzato, una delle richieste del committente era di inserire anche una mappa con alcuni segnalini che cliccati dovevano far apparire un “popup” con alcune informazioni. Nulla di particolare, dovrebbe essere abbastanza facile da realizzare con Google Maps, no?

No.

Premetto che il tentativo di realizzazione l’ha fatto 3agle3ye e non ho indagato tanto da sapere se abbia seguito i metodi opportuni o no, ma vista la sua disperazione nel non trovare nulla su internet, direi che ha fatto il meglio che si potesse fare.

Che consisteva nell’usare un servizio esterno per creare un URL lungo 20 righe con i dati di tutti i segnalini e inserirlo tramite un iframe, poi wrappare l’iframe in un div e rendere la mappa responsive utilizzando un frammento di CSS non molto comprensibile.
Il risultato funzionava, ma aveva i seguenti problemi:

  • Aggiungere, modificare o rimuovere i segnalini sarebbe stata un’impresa estremamente ardua, visto che dell’URL kilometrico non si capiva nulla.
  • Ridimensionando la finestra, la mappa non era più centrata sul centro stabilito. Non era un comportamento né molto bello né molto intuitivo, ma si poteva vivere anche con quello.
  • Il CSS per la responsività non era molto comprensibile (il padding inferiore è l’aspect ratio!), ma tanto non avremmo più dovuto metterci mano.
  • È un iframe, un dannato iframe! Siamo nel 2015, non nel 1997!
  • La mappa era lentissima e laggosissima.
  • Non c’era verso di far funzionare la chiave di Maps anche da localhost, oltre che dal dominio. Neanche creando una chiave apposita solo per localhost. O forse a Google non piaceva il mio IP, visto che a volte a 3agle3ye funzionava, a me mai.

Possibile che Google non abbia un’API un po’ più moderna di “URL kilometrico in un iframe”? Forse ce n’è un’altra, ma insomma, se 3agle3ye non ha trovato meglio di questo cercando con Google…

Apriamo una parentesi: continuo a trovare profondamente ironico che Google sia così impegnata nel velocizzare e modernizzare il web e, sorvoliamo sull’iframe, ma diciamo che Maps è mostruosamente lento. Maps, usato dal browser, normalmente, non le mappe embeddate, ma anche quelle. È mai possibile che quando apro Maps con questo computer debba sentire le ventole che accelerano, cosa che non succede nemmeno quando sviluppo in sequenza 200 RAW della macchina fotografica che tengono la CPU fissa al 100% su tutti i core per minuti e minuti!? Possibile che con un altro computer un po’ più vecchio e lento debba sentire il suo tentativo di decollare con le ventole e lottare con un lag pazzesco solo per trascinare la mappa? Possibile che su un altro computer ancora un po’ più vecchio, il computer-letamaio, che è un Atom con 1 Gb di RAM, sia totalmente impossibile aprire Google Maps e se è embeddato da qualche parte posso lasciare ogni speranza di riuscire a vedere la pagina che c’è intorno perché ci mette 24 ore a caricare tutto!?

La cosa assurda è che Bing Maps quasi ovunque è un fulmine e va a velocità quasi umana anche sul computer-letamaio! Bing Maps! Di Microsoft! Google, che ti succede?

Arrivati a questo punto, mi sono detto: “Diamo una possibilità a Bing”.

Ma lo scrivo in un altro post per migliorare il SEO aiutare i disperati che arrivano qui Googlando e vogliono solo leggere come rendere Bing Maps responsive senza tutta questa disquisizione comparativa, sì sì…

Ecco quindi l’altro post: Rendere Bing Maps responsivo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...