Mint, atto IV scena I

Neanche un mese e la situazione è nuovamente peggiorata. Spontaneamente.

Aprendo una particolare cartella, selezionando alcuni particolari file di questa particolare cartella, qualche componente non identificato di MATE crasha senza alcun avviso o messaggio d’errore o ragione valida, lasciando visibile solo lo sfondo e la barra del pannello del menu del come diavolo si chiama.
Poi ricompare il desktop dopo qualche secondo, se non altro.

Sulla barrapannellostartmenu, nella zona del tasto del menu, ci sono delle righe verticali che la partizionano, distanziate casualmente da 10 a 30 pixel l’una. Ce ne sono 4. Il tasto del menu, se lo sposto, le aggira ma volte ci finisce sopra, un altro tasto del menu (lo si riconosce perché c’è scritto “Menu” e c’è un ingranaggio di fianco), che se prima c’era non l’avevo notato o è apparso adesso dal nulla, ci passa sotto con indifferenza, l’elenco delle finestre cerca di comprimersi tra una riga e l’altra e se lo metto a destra delle righe parte praticamente da metà barrapannellostartmenu.
Ogni tentativo di rimuovere le righe risulta vano.

MATE è veramente deludente.

Ovviamente cercando su internet non trovo nulla, non stiamo neanche a dirlo, questi sono problemi che affliggono solo ed esclusivamente me!

Vista l’esistenza della diceria che “Cinnamon è più pesante e meno stabile”, non vorrei che passando ad esso il computer entrasse in combustione spontanea cercando di aprire il menu, o qualcosa del genere. MATE è comunque inutilizzabile, in questo stato.
Restiamo su Mint, comunque. Mint Xfce. Magari è anche più veloce ad avviarsi…

Ora, come si fa un backup totale e poi un upgrade alla stessa versione ma con un DE diverso?
Sembra che si possa effettuare l’upgrade da una versione all’altra di Mint senza perdere tutti i dati, ma non riesco a capire come si faccia. Dal fatto che installando Mint 15 Xfce si sono persi tutti i dati (di cui avevo previdentemente fatto un backup prima), intuisco che non si può effettuare un upgrade da una versione alla stessa ma con un altro DE, o sono io che non ho trovato il metodo.

Firefox, Thunderbird e LibreOffice sono sempre in inglese, ma installando i pacchetti opportuni tutto si sistema.

Xfce non risulta particolarmente più veloce di MATE, un po’ di lag c’è sempre. Il menu è utilizzabile, almeno.
Il file manager è sempre lo stesso (o si sono impegnati a farlo somigliare a quello di Mint MATE) e ho scoperto che il ridimensionamento delle icone con ctrl+rotellina del mouse è globale e non per cartella, così se in una cartella con delle foto voglio delle anteprime di dimensioni visibili a occhio nudo devo avere anche le cartelle piene di documenti (di cui l’anteprima non conta molto perché, se ci fosse, non si leggerebbe comunque il testo) con le icone enormi. O di nuovo sono io che non trovo le opzioni o non sono capace.

Non c’è niente da fare, il confronto con il DE di Windows è impietoso: sì, Xfce è un DE leggero, quindi è normale che manchino alcune opzioni, quindi fare confronti tra Explorer e Xfce è come confrontare mele e arance, però…
Possibile che non ci siano un DE e un file manager decenti per Linux?

Inoltre, succede anche questo: ho “configurato” la stampante di rete, ovvero immesso l’indirizzo e detto al pannello di controllo delle stampanti (che per qualche ragione è in inglese) di cercare una stampante e accettato l’unica che ha trovato, dopo 1 secondo.
Purtroppo, se provo a stampare qualsiasi cosa, invia un file di dimensione 0 alla stampante e mi dice che c’è un errore. Nel senso che se vado ad aprire l’elenco dei “lavori” di stampa dall’icona nella systray, mi dice che c’è stato un errore. Di qualche genere.
Poiché la stampante è di rete in quanto connessa a un RPi con CUPS, posso vedere i log:

E [09/Nov/2013:11:06:50 +0100] [Job 17] write failed: Interrupted system call
E [09/Nov/2013:11:06:50 +0100] [Job 17] Can't feed job data into Ghostscript
E [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] Job stopped due to filter errors; please consult the error_log file for details.
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] The following messages were recorded from 11:06:50 AM to 11:06:52 AM
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] no profiles specified in PPD
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] Set job-printer-state-message to "no profiles specified in PPD", current level=INFO
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] Ghostscript command line: /usr/bin/gs -dQUIET -dPARANOIDSAFER -dNOPAUSE -dBATCH -dNOINTERPOLATE -sDEVICE=cups -sstdout=%stderr -sOutputFile=%stdout -sMediaClass=Rear -sMediaType=Plain -r600x600 -dDEVICEWIDTHPOINTS=595 -dDEVICEHEIGHTPOINTS=842 -dcupsBitsPerColor=8 -dcupsColorOrder=0 -dcupsColorSpace=6 -dcupsRowFeed=2 -scupsPageSizeName=A4 -I/usr/share/cups/fonts -c -f -_
[snip]
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] PID 250 (/usr/lib/cups/filter/pdftopdf) exited with no errors.
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] /usr/bin/gs: No such file or directory
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] Set job-printer-state-message to "write failed: Interrupted system call", current level=ERROR
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] PID 251 (/usr/lib/cups/filter/gstoraster) stopped with status 1.
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] Hint: Try setting the LogLevel to "debug" to find out more.
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] Gutenprint: ============================================================
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] Gutenprint: VVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVV
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] Gutenprint: 5.2.9 Starting
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] Gutenprint: command line: [snip]
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] Gutenprint: using PPD file [snip]
[snip]
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] Gutenprint: End options
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] Gutenprint: About to start printing loop.
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] Gutenprint: Printed total 0 bytes
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] Gutenprint: Time 1.620 user, 0.060 sys, 1.528 elapsed
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] Gutenprint: ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] Gutenprint: ============================================================
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] Sent 0 bytes...
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] PID 252 (/usr/lib/cups/filter/rastertogutenprint.5.2) exited with no errors.
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] PID 253 (/usr/lib/cups/backend/usb) exited with no errors.
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] End of messages
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] printer-state=3(idle)
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] printer-state-message="Can't feed job data into Ghostscript"
D [09/Nov/2013:11:06:52 +0100] [Job 17] printer-state-reasons=none

Ho tagliato un po’ di informazioni irrilevanti o dati sensibili (per quanto sia sensibile il nome utente o il modello della stampante).
Il concetto principale sembra essere l’assenza di Ghostscript.
C’è bisogno di dire che il problema è solo mio e la stampante è perfettamente compatibile con CUPS al 100% tramite il PPD di Gutenprint?

Esistono anche dei driver proprietari, ma mi pare di capire che:

  • Sono un’alternativa ai PPD
  • Nessuno li usa
  • Non funzionano su ARM (come il RPi è)
  • Non c’è assolutamente speranza che il produttore della stampante, che nuova costava 20 € ed è fuori produzione da tempo, rilasci i suddetti driver per ARM.
Annunci

Un pensiero su “Mint, atto IV scena I

  1. Pingback: Aggiornamento a Windows 10 – Velocità, lentezza, bellezza e bug | while(false) do {/*nothing*/};

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...